Uwe Hochgeschurtz (Stellantis): “Non illudiamoci, le auto costeranno di più”

Hochgeschurtz (Stellantis)<\/b> – \”Non illudiamoci, le auto costeranno di più\”<\/p>“},{“type”:”image”,”small_url”:”https://statics.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/industria-finanza/2022/05/11/il_neo_direttore_operativo_europeo_di_stellantis_non_illudiamoci_le_auto_costeranno_di_piu_/gallery/rsmall/_IE_9600.JPG”,”big_url”:”https://statics.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/industria-finanza/2022/05/11/il_neo_direttore_operativo_europeo_di_stellantis_non_illudiamoci_le_auto_costeranno_di_piu_/gallery/rbig/_IE_9600.JPG”,”caption”:”

Hochgeschurtz (Stellantis)<\/b> – \”Non illudiamoci, le auto costeranno di più\”<\/p>“},{“type”:”image”,”small_url”:”https://statics.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/industria-finanza/2022/05/11/il_neo_direttore_operativo_europeo_di_stellantis_non_illudiamoci_le_auto_costeranno_di_piu_/gallery/rsmall/Opel-Rocks-e-2022-1024-02.jpg”,”big_url”:”https://statics.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/industria-finanza/2022/05/11/il_neo_direttore_operativo_europeo_di_stellantis_non_illudiamoci_le_auto_costeranno_di_piu_/gallery/rbig/Opel-Rocks-e-2022-1024-02.jpg”,”caption”:”

Hochgeschurtz (Stellantis)<\/b> – \”Non illudiamoci, le auto costeranno di più\”<\/p>“},{“type”:”html”,”content”:”

<\/div><\/div>“}],”slick”:{“infinite”:true,”autoplaySpeed”:-1000,”slidesToShow”:1,”slidesToScroll”:1,”arrows”:true,”adaptiveHeight”:false,”dots”:false,”fade”:true,”initialSlide”:0,”autoplay”:false}}” data-config-mobile=”{” options=”” news=”” full=””>Hochgeschurtz (Stellantis) – \”Non illudiamoci, le costeranno di più automatic\””},{“type”:”image”,”small_url”:”https://statics.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/ it/news/industria-finanza/2022/05/11/il_neo_direttore_operativo_europeo_di_stellantis_non_illudiamoci_le_auto_costeranno_di_piu_/gallery/rsmall/_IE_9600.JPG”,”big_url”:”https://statics.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news industria -finanza/2022/05/11/il_neo_direttore_operativo_europeo_di_stellantis_non_illudiamoci_le_auto_costeranno_di_piu_/gallery/rbig/_IE_9600.JPG”,”caption”:”

Hochgeschurtz (Stellantis) – \”Non illudiamoci, le costeranno di più automatic\””},{“type”:”image”,”small_url”:”https://statics.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/ it/news/industria-finanza/2022/05/11/il_neo_direttore_operativo_europeo_di_stellantis_non_illudiamoci_le_auto_costeranno_di_piu_/gallery/rsmall/Opel-Rocks-e-2022-1024-02.jpg”,”big_url”:”https://statics.quattroruote.it/ content/dam/quattroruote/it/news/industria-finanza/2022/05/11/il_neo_direttore_operativo_europeo_di_stellantis_non_illudiamoci_le_auto_costeranno_di_piu_/gallery/rbig/Opel-Rocks-e-2022-1024-02.jpg”,”caption”:”

Hochgeschurtz (Stellantis) – \”Non illudiamoci, le auto costeranno di più\””},{“type”:”html”,”content”:”

“Le automobili non costeranno di meno, anzi, é vero il contrario”. A dichiararlo è Uwe Hochgeschurtz, già managing director of Opel and fresco di nomina (con effetto dall’1 giugno) a Chief operating officer dell’area Enlarged Europe del gruppo Stellantide, in sostituzione di Maxime Picat (che va a capo degli acquisti e delle relazioni con la catena dei fornitori). The manager, during a chiacchierata with a stretta cerchia di giornalisti italiani, tra cui noi di Quattroruote, entered the live of a chiave questioni chiave della phase storica che sta traversando l’industria dell’auto, stretta fra transizione elettrica e uno scenario internazionale complicato dall’onda lunga della pandemie, dalla crisi dei chip et ora anche dalla Guerra in Europa.

If the scenario is what a rialzo generalizzato gave me prezzi, the il mercato will end up per restrictersi…
Dipende sceltic slab governing. It is chiaro che in the current contesto so indispensable a policy of encouragement to stabile al mercato, altrimenti an important fascia di popolazione, the people who use the machine by floor and al lavoro ogni giorno, no sarà in grado di comprarsi un’ automobile, finendo esclusa dal fundamental diritto all mobility. Gli obiettivi fissati slab authorità europee, richiedendo ai costruttori di investe così massiveicimente and in tempi così stretti in alternative energy, fanno che i costi di un’auto salgano, in alcuni casi thin at 40-50 for in più. It is the responsibility of the Union and I gave singoli Stati spiegare ai propri cittadini, che contributed to alla ricchezza et al benessere nazionali, il reason per cui debbano payse so di più. Servono piani d’incentivi strutturali e certi e cheguarantiescano ai consumeri europei una compensation realitya. I also created a solid infrastruttura di punti di ricarica, for how much ogni anno il loro numero raddoppi. Because una cosa è certain, the turn of the electric version is segnata and irreversible. For example, the Opel, che ovviamente avec nous bene, diventerà a company of electric cars in Europe between 2028 and dal 2024 by ogni modello ci sarà almeno una versione electrificata. Unpublished ci sono le indicazioni dell’Unione europea ma anche le decisioni di molte città europee che sono fermmente intenzionate a vietare l’ingresso delle auto a combustione nel loro territory.


Perché si pesso per scontato che l’installazione delle colonnine debba essere pubblica? In the background, Tesla itself creates its own retention…
Dovrebbe essere uno sforzo sharing. Noi costruttori investamo anche, ma installare poi le colonnine is not così semplice, it must communicate dell’approvazione del government, che ti authorizzi to putterla in a point piuttosto che in an altro. La diffusione della rete – e di a rete di ricarica veloce, perché plus è e veloce plus alto è il number di macchine a cui si “fa il pieno” con una singola colonnina – è a fundamental fattore. Reed perched il focus della ricerca per i costruttori automobilistici nei prossimi due anni si sposterà dall’autonomia delle Bev alla rapidità di ricarica.

Do you think that tutti i fattori che ricordava sopra renderanno more difficult the transizione verso l’elettrico?
Quantomeno non aiutano ad accelerare, perché, per esempio, un’auto a batteria impiega piùi e materiale elettrico di una termica. Carefully allow me to un po’ al riparo si può lavorare sulla logistica, sulla negoziazione con i fornitori, et sulla costruzione di una maggiore indipendenza dall’esterno. Noi, for example, decision abbiamo di utilizzare l’impianto di Kaiserslautern, in consortium with Total and with Mercedes, by produrre battery dal 2025. battery allo solido state by mass production. And the battery allo stato solido has constituted an incredible evolutionary leap, that it will allow di impiegare drastically inferiori di materiali pregiati.

Just about this quantum leap to come to another question, it is the question of the tenuta del valore delle elettriche agli ioni di litio di oggi…
Attention, però: l’auto elettriche nuove di oggi andranno ad alimentare il mercato dell’usato, diventando la porta d’accesso al mondo elettrico per quelle persone che non potrebbero permettersene una nuova. It is important, however, when starting the circolare, permetteranno di expande molto il parco circolante elettrico. Ovviamente non avranno le tecnologie more recenti, come non le hanno in termini di Adas, connettività, infotainment le vetture termiche di seconda mano oggi. Ricordiamoci che un terzo del mercato è rappresentato dal nuovo e due terzi dall’usato, and ciò banally per una questione di potere d’acquisto.

What is your position on biocarburanti and sugli e-fuel?
In the field of automobiles podeno avere un impiego limitato, magari per alimentare le auto storiche. I do not read correctly vedo com an alternative solution all’elettrico, perché hanno due ordinine di problemi, uno di efficienza, nettamente superiore, l’altro etico: in un contesto che vede alzarsi anche i prezzi delle derrate alimentari, not only as sia socially accettabile uses part of the production of more by metterla nei serbatoi delle auto.

Una domanda com ceo, uscente, della Opel: in the image of the synergy of the group, see what opportunity by il marchio tedesco di becoming in segment A?
Tra il segment B, che il più ampio del mercato, and il segment A ci ballano al massimo una ventina di centimetri. Credo che in certi mercati, come anche l’Italia, fine a oggi molta gente abbia acquistato una machina di segment A non tanto per via della necessità di avere un’auto “miniaturizzata”, or perché lo spazio in più le of this fastidio, as to price. Ma oggi, and still più nel imminent future, il quantitative di dotazioni obbligatorie che un’auto non può fare ameno di avere e il passaggio all’elettrico rendono difficile tenere i prezzi bassi anche nel settore delle citycar. Anzi, talvolta, può essere più costoso make a piccola che una compatta. Quindi, if he fattore prezzo si affranca dale dimensioni, segment A loses a po’ di sens. Perciò, no, Opel no Tornerà lì. Semmai, in quell’ambito potrebbero avere più spazio oggetti com la Rocks-e, che magari in Italia arriveà, nella versione passeggeri, with a diverse denomination. Non sono automobili in sensu stretto, sul piano omologativo e delle dotazioni, but risponsndono a nuovi bisogni di mobilità.

Che Opel lascia dietro di se?
Oggi siamo in the mezzo del lancio dell’Astra che is a fundamental modello: offered in a sedan and station wagon variant and with a ventaglio di motorizzazioni amplessimo: petrol, diesel, ibrido plug-in and dall’anno prossimo electric. Rispetto ad altri costruttori is so much, and it almost entirely covers the C segment. It continues with the innovation of the gamma che abbiamo, but if it was innesteranno un or due to the product entirely nuovi, di cui ovviamente no pode ancora dare dettagli . What I can say is the Opel will remain, nella finestra temporale del 2030, uno dei maggiori player in Europa and tra i leader nelle vetture elettriche. We will also continue to sviluppare il settore, molto redditizio, dei veicoli commerciali. Infine, version of the fine of the avremo decade implementing the agency model for the sale of our automobili, second a strategy that interests you and the brand of the Stellantis group.

Leave a Comment